Este invasa dalle formiche alate

Migliaia di insetti segnalati ieri in centro storico e nelle campagne circostanti. Intanto dal Comune in arrivo un nuovo trattamento antizanzare

650

ESTE. Interi sciami di formiche alate hanno invaso ieri il centro cittadino e le campagne circostanti. Sono stati in tanti a notare il singolare fenomeno: secondo le testimonianze raccolte bastava rimanere all’aria aperta per pochi minuti e ci si ritrovava con decine e decine di questi fastidiosi insetti addosso. Il singolare fenomeno è stato confermato anche dall’assessore all’Ambiente Sergio Gobbo: «Ho potuto verificare di persona la situazione mentre mi trovavo in piazza Maggiore – afferma Gobbo. – Questa mattina abbiamo tenuto una riunione tecnica in municipio proprio per tentare di dare una spiegazione all’episodio, che sembra ripetersi ogni anno nello stesso periodo. Invito chi fosse a conoscenza delle possibili cause a segnalarcele prontamente». Non è escluso che la straordinaria proliferazione di questi insetti sia favorita dalle operazioni di vendemmia in corso anche nella Bassa Padovana.

Intanto dal Comune fanno sapere che a breve dovrebbe essere effettuato un nuovo trattamento antizanzare. La decisione è stata presa a scopo precauzionale dopo la scoperta di un caso di West Nile virus a Solesino. «Le zanzare sono vettori di malattie e stanno aumentando per via del cambiamento climatico. Riteniamo quindi opportuno un ulteriore intervento» spiega Gobbo. Quest’estate in città sono già state eseguite quattro disinfestazioni.

Salva Articolo

Lascia un commento