Este, installati tre nuovi “Velo Ok” a Motta, Prà e Deserto

405
(Foto di repertorio, fonte: www.varesenews.it)
(Foto di repertorio, fonte: www.varesenews.it)

Tre nuoviVelo Ok” sono stati installati nelle strade che collegano le frazioni atestine di Motta, Prà e Deserto al centro cittadino. Le famigerate colonnine arancioni, che dovrebbero dissuadere automobilisti e motociclisti dal premere un po’ troppo sull’acceleratore, hanno fatto stamane la loro comparsa lungo le vie principali che entrano ed escono dal centro di Este. «Abbiamo dovuto intervenire dopo le richieste pressanti dei residenti, che hanno ripetutamente segnalato come le auto corrano a gran velocità per questi rettilinei» spiega il sindaco Giancarlo Piva. «Chi guida spesso non si rende conto dei pericoli che può creare. L’intento è quello di monitorare la velocità dei mezzi e di far rispettare il limite di 50 chilometri all’ora, essendo tutte e tre le arterie in zone residenziali».

Il costo preciso non è stato reso noto, ma complessivamente dovrebbe aggirarsi su qualche migliaio di euro. Il Comune di Este non è l’unico ente ad aver chiesto la fornitura di “Velo Ok”, recentemente al centro di polemiche circa il loro effettivo funzionamento e la loro sospetta illegalità (lo stesso ex Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Maurizio Lupi, aveva pubblicamente dubitato della loro regolarità e utilità): l’operazione coinvolge infatti altri due Comuni del distretto di polizia PD5B Euganeo-Estense, che nei prossimi giorni vedranno recapitarsi un bidoncino arancione ciascuno.

Salva Articolo

Lascia un commento