Este, contro gli incivili arrivano le “videotrappole”

La polizia locale del Saple ha da ieri in dotazione tre videocamere senza fili, dunque mobili, che verranno utilizzate per un più efficace monitoraggio del territorio

925

ESTE. Tempi duri per gli incivili. Il Saple, il servizio associato di polizia locale che comprende oltre a Este i Comuni di Vo’, Lozzo Atestino e Sant’Urbano, ha da ieri in dotazione tre “videotrappole”: si tratta di videocamere senza fili, dunque mobili, che verranno utilizzate per un più efficace monitoraggio del territorio. Saranno posizionate nei luoghi dove ad esempio si verifica l’abbandono di rifiuti, fenomeno tristemente diffuso anche nella Bassa Padovana. Non solo: lo strumento permetterà di scovare chi “dimentica” di rimuovere le deiezioni del proprio cane dal marciapiede e i protagonisti di altri gesti di inciviltà, in modo da poterli identificare e sanzionare. «Grazie all’ausilio delle videotrappole potremo contrastare chi non rispetta l’ambiente e il decoro della città. Abbiamo la fortuna di vivere in un posto bellissimo che è nostro dovere valorizzare e preservare» commenta il sindaco atestino Roberta Gallana.

Il primo cittadino rivela: «Altri Comuni ci stanno chiedono di entrare a far parte del Saple. Ci stiamo confrontando con i sindaci a questo proposito». Il comandante della polizia locale Gabriele Mighela ha inoltre annunciato l’installazione per marzo del nuovo sistema di viedosorveglianza approntato dal Comune grazie anche al contributo regionale. «Si tratterà di un sistema composto da 33 nuovi punti di ripresa, di cui 13 lettori targhe, 16 punti di ripresa dislocati in vari punti della Città più altri quattro punti di ripresa, ciascuno dotato a sua volta di quattro telecamere, nei luoghi considerati più critici». Si tratta, spiega Mighela, di telecamere ad alta definizione, il massimo di ciò che offre il mercato. «Tutte saranno gestite da un software analitico che ci consentirà di avere dati determinanti ai fini del controllo del territorio».

Salva Articolo

Lascia un commento