Doppio boato nella notte: razziati bancomat nella Bassa Padovana

Assaltati nella notte due sportelli bancomat nelle filiali di Banca Patavina a Celeseo e Tribano

2241

PIOVE DI SACCO. La banda dell’acetilene colpisce ancora e, nelle prime ore del mattino di mercoledì, mette a segno due colpi nel Padovano: nel mirino dei banditi le filiali di Banca Patavina di Celeseo di Sant’Angelo di Piove e di Tribano.

La prima esplosione, avvenuta intorno alle tre di notte, ha fatto saltare letteralmente in aria il bancomat di piazza Martiri della Libertà dove, a distanza di 15 giorni dal fallimento del primo colpo, i malviventi – nonostante il boato dell’esplosione abbia svegliato alcuni resistenti – sono riusciti nell’intento di agguantare tutto il contante disponibile e scappare a bordo di un’auto di grossa cilindrata. L’ammontare del bottino non è stato ancora quantificato, ma i carabinieri della compagnia di Abano Terme indagano, esaminando tutte le componenti utili alla risoluzione del caso, in particolar modo le registrazioni delle telecamere di sicurezza.

Il secondo boato, sempre nel cuore della notte, arriva poco dopo nel territorio della Saccisica e sempre ai danni di una filiale di Banca Patavina. Lo sportello automatico di via San Marco è stato razziato con lo stesso modus operandi adoperato a Tribano, probabilmente dalla stessa banda di rapinatori. Come per la filiale del Conselvano, anche a Celeseo il bottino è in fase di quantificazione. Sul posto i militari dell’arma di Piove di Sacco. Date le circostanze sembra proprio che, dopo settimane di silenzio, la banda di ladri di bancomat sia tornata in pista.

Salva Articolo

Lascia un commento