Legnaro, smascherato il malato di truffa

Scoperto da un imprenditore di Legnaro, il truffatore da inizio aprile aveva cercato di ingannare diversi industriali padovani

619

 

 

LEGNARO. Frasi al limite dell’estorsione, in giacca e cravatta e di bella presenza. Questo l’identikit del truffatore seriale che ha tentato di spillare soldi ad alcuni imprenditori di Legnaro e Padova. L’uomo, 64 anni e di origini sinti, simulando di dover far fronte a diverse grane di natura economica e fisica, ha iniziato a chiedere dei soldi a più di qualche imprenditore padovano. Prima con parole cortesi, poi con espressioni enigmatiche ed infine con affermazioni vicine all’estorsione: il truffatore chiedeva così alle sue vittime ben 500 euro. Nel mirino del sessantenne anche il titolare di una tipografia di Legnaro che però non si è fatto intimidire dalle frasi del malfattore, il quale – per ben due volte – ha fatto visita alla sua azienda. Come scusa, per rendere più credibile il suo raggiro, l’uomo riferiva di essere al verde, di avere malati in famiglia e di avere gravi problemi di salute, tanto da fingere un malore per convincere il titolare della tipografia a pagare. Nonostante la trappola architettata al meglio, il finto malato è stato smascherato dal tipografo legnarese che, dopo aver trascritto modello e targa dell’auto del malvivente, ha presentato una denuncia ai carabinieri. Con un’inchiesta lampo, i militari dell’Arma sono riusciti a risalire al malato di truffa che, in passato, era stato accusato di altri reati specifici.

 

Salva Articolo

Lascia un commento