Emergenza incendi, è allarme anche sui Colli Euganei

316
www.cae.it
(Foto: www.cae.it)

Arriva l’estate e con essa i roghi appiccati in alcune zone dei Colli Euganei. Qualche giorno fa i vigili del fuoco e gli uomini della Forestale si sono messi all’opera per spegnere diversi incendi divampati nelle zona di Arquà Petrarca e sul versante sud del monte Grande (Teolo). Sono iniziate anche le indagini dei Carabinieri secondo cui gli incendi sarebbero stati appiccati con pezzi di carte e accendini, il che fa propendere per atti dolosi.

In questi ultimi 10 giorni di caldo torrido, la Coldiretti, sulla base dei dati del Corpo Forestale dello Stato, ha dichiarato che sono stati 774 gli incendi divampati in boschi, campi coltivati e nelle zone vicine ai centri abitati.”Ogni anno decine di migliaia di ettari di bosco bruciano a causa di incendi di natura dolosa o colposa, legate alla speculazione edilizia, o all’incuria e alla disattenzione dell’uomo. Negli ultimi trent’anni è andato distrutto il 12% del patrimonio forestale nazionale” è quanto si legge nel sito ufficiale della Protezione Civile.

Cosa fare in caso di incendio?

– Se avvistate un incendio chiamate subito il Numero Telefonico Nazionale 1515 del Corpo Forestale dello Stato;

– Nel caso si trattasse di un principio d’incendio è consigliabile tentare di spegnerlo solo se si è certi di aver individuato una via di fuga;

– Evitare di sostare nei pressi dell’incendio, di attraversare la strada invasa dalle fiamme o dal fumo e lasciare il passaggio libero per l’intervento dei mezzi di soccorso.;

– Mettete a disposizione eventuali riserve d’acqua o altre attrezzature.

E se siete circondati dalle fiamme? 

– Cercate una via di fuga sicura

-Stendetevi a terra in un punto in cui non è presente vegetazione incendiabile e, se possibile, bagnatevi con acqua o cospargetevi di terra. Preparatevi all’arrivo del fumo mettendo davanti la bocca uno straccio bagnato;

– Se vi trovate in spiaggia portatevi il più possibile vicino alla riva e immergetevi n acqua. Non tentate di recuperare oggetti, moto, macchina o quant’altro vi sia contenuto all’interno;

– Non abbandonate l’abitazione in cui ci vi trovare se non siete sicuri delle vie di fuga;

– Sigillate, con panni bagnati o carta adesiva, porte e finestre;

– Se siete in macchina, non abbandonate l’autovettura ma chiudete i finestrini e il sistema di ventilazione. Segnalate Segnalate la vostra presenza con il clacson e con i fari.

 

 

 

Salva Articolo

Lascia un commento