Cala la nebbia sulla Bassa: due incidenti e quattro feriti tra Stanghella e Montagnana

Si sono registrati entrambi verso le 19 di ieri sera: il primo lungo la Ss 16, tra un furgone e un'auto; l'altro ad un incrocio tra due Mercedes Classe A. Tutti i feriti sono lievi

1918

STANGHELLA-MONTAGNANA. Cala la nebbia nella Bassa Padovana e il numero di incidenti registrati nel territorio s’impenna. Oltre al frontale di Sant’Urbano di ieri mattina, miracolosamente senza conseguenze, altri due violenti scontri sono stati segnalati alla sera, verso le 19, per un bilancio totale di quattro feriti. Il primo a Stanghella, lungo la Ss 16 “Adriatica”, ha coinvolto un Mercedes Vito, proveniente da Rovigo e impegnato in un’inversione a U all’interno di uno spiazzo, e una Chevrolet Kalos in arrivo da Monselice, che si è improvvisamente ritrovata davanti il furgone (trainante il carrello) senza riuscire a evitare l’impatto (foto). Lievemente ferito uno dei due conducenti, trasferito in ospedale per ulteriori controlli. Sul posto i vigili del fuoco di Este, oltre a Suem 118 e ai carabinieri per i rilievi di rito.

Poco più tardi, verso le 19.15, altro incidente a Montagnana, all’incrocio tra via Praterie e via Fiumicello. Protagoniste due Mercedes Classe A: al volante della prima una 33enne della provincia di Brescia, che sarebbe uscita di strada a causa proprio della nebbia e del manto stradale bagnato. Pochi istanti dopo identica sorte è toccata alla vettura gemella, su cui viaggiavano madre e figlia, rispettivamente 50 e 16 anni, di Urbana, centrando in pieno la prima auto. In questo caso la responsabilità sarebbe di una terza vettura che, svoltando da via Caprano, avrebbe tagliato la strada alla macchina. Le tre donne sono state medicate sul posto dal 118; presenti anche i vigili del fuoco di Lonigo e il personale dell’Arma per ricostruire la dinamica del sinistro.

Salva Articolo

Lascia un commento