Battaglia Terme, migranti in protesta per i documenti

406
(foto da: Michele Cesaroli)
(Foto per gentile concessione di Michele Ceresoli)

E’ successo ieri a Battaglia Terme, davanti l’hotel Terme Euganee. Una cinquantina di giovani migranti, stanchi di aspettare la loro carta d’identità, si sarebbero disposti davanti ai cancelli dell’hotel dove alloggiano, ospitati dal Comune, bloccandone le entrate. La protesta pacifica sarebbe cominciata in tarda mattinata e finita verso le 17. Durante la durata della manifestazione sarebbero stati presenti i carabinieri e certi cittadini curiosi di sapere quello che stava succedendo.

Alcuni ragazzi, parlando ai microfoni delle prime tv locali arrivate sul posto, avrebbero spiegato più precisamente i motivi della propria azione di ribellione a Battaglia Terme. Questi giovani profughi, di un’età compresa tra i venti e trent’anni, avrebbero chiarito che per loro la carta d’identità, cui sono soliti far richiesta poco dopo essere arrivati in Italia, non è un semplice capriccio, ma un bisogno. Questa è infatti necessaria anche per compiere le azioni più semplici: far richiesta per avere altri documenti (come, ad esempio, il passaporto), iscriversi a giocare in una squadra di calcio, cercare lavoro o raggiungere quel che resta dei propri amici e familiari in altre parti d’Europa. Anche nelle scorse settimane si sono verificati episodi simili: l’impressione è che non sia finita qui.

Salva Articolo

Lascia un commento