In arrivo la primavera, a Montegrotto sboccia l’appalto sul verde

Se l'è aggiudicato la ditta Edilverde di Maserà. Il consigliere Zella: «L'obiettivo dell'Amministrazione è quello di arrivare alle festività pasquali con un primo riordino generale»

842

MONTEGROTTO TERME. Uno dei temi più delicati e sentiti dalla popolazione sampietrina è fuori d’ogni dubbio il verde, considerato dalla moltitudine di realtà del territorio un vero e proprio biglietto da visita per turisti. Non a caso le opposizioni nel corso degli ultimi mesi hanno più volte sollecitato l’amministrazione ad intervenire in maniera maggiormente decisa con interventi di manutenzione delle aree verdi. Con la primavera alle porte, l’amministrazione a guida Mortandello sembra intenzionata a dare una risposta. Stavolta lo fa in tempi decisamente più brevi rispetto allo scorso anno, quando si arrivò a Pasqua con molte opere ancora da realizzare.

L’appalto per la manutenzione del verde è stato assegnato alla ditta Edilverde di Maserà, che dovrà provvedere allo sfalcio dei parchi, dei tappeti erbosi e delle aiuole dei viali centrali e lungo le strade. L’appalto prevede anche la mondatura del verde indesiderato dalle aiuole con presenza di masse arbustive e dei bordi dei marciapiedi, e la potatura di arbusti e delle rose. Dove necessario, infine, saranno messe a dimora nuove fioriture primaverili.  Almeno il primo sfalcio, precisa il consigliere Lodino Zella, sarà effettuato con raccolta. Una notevole differenza rispetto allo scorso, quando il formarsi di grumi d’erba aveva suscitato grosse proteste fra i cittadini.

«L’obiettivo che si è proposta l’amministrazione comunale», afferma Zella, «è quello di arrivare alle festività pasquali con un primo riordino generale del verde pubblico». Primo stralcio della manutenzione che, inevitabilmente, riguarderà il centro città, mentre in una seconda fase si passerà al rifacimento completo delle aiuole dell’isola pedonale di via Manzoni e piazza 1° Maggio, con l’introduzione di massivi di vari colori. «Auspichiamo che il meteo sia clemente e ci consenta di attuare il programma nei tempi prestabiliti», auspica il sindaco Mortandello, mettendo le mani avanti in vista di una nuova, probabile, ondata di maltempo che interesserà a fine mese la Pianura Padana.

Salva Articolo

Lascia un commento