Argine della morte, due scontri fatali tra Anguillara e Barbona

384
(Fonte: Vigili del Fuoco)
(Fonte: Vigili del Fuoco)

Due incidenti mortali a poche ore e a pochissimi chilometri di distanza l’uno dall’altro. Mattinata nera sulla strada provinciale 1 detta “dell’Adige“, lungo l’argine che collega Anguillara e Barbona. Il primo botto è avvenuto verso le 8 ad Anguillara: una Seat Arosa guidata da un 38enne di origine marocchina di Cavarzere (VE) si è scontrata contro un camion. Illeso il conducente del mezzo pesante, nulla da fare per il 38enne. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Piove di Sacco e di Rovigo che hanno estratto dalle lamiere il corpo dell’uomo ormai senza vita. I rilievi sono stati affidati ai carabinieri e alla polizia stradale di Piove di Sacco.

Qualche ora dopo il secondo frontale, a Barbona, questa volta tra una Fiat Idea e un’autocisterna. Lo schianto è stato fatale per Guendalina Bacchiega, 39 anni, di Masi. La vettura della donna si è incastrata nel guardrail al lato della strada. L’autocarro è finito fuori strada ma non ci sono state conseguenze per l’autista del mezzo. Sul posto i pompieri di Este e i carabinieri di Solesino. Sempre sulla stessa strada, qualche chilometro più in là, a Boara Pisani, la scorsa settimana si era verificato un altro impatto fatale. Anche qui bilancio pesante: un morto (Paolo Casoni, 54 anni, di Castello di Serravalle, nel bolognese) e un ferito grave.

Salva Articolo

Lascia un commento