Agna, approvato il bilancio di previsione

La riduzione delle spese non ha toccato gli stipendi dei dipendenti comunali, gli stanziamenti per le scuole e il sociale. Invariata anche la tassazione per i cittadini

1344

AGNA. Nella seduta consiliare dello scorso 29 marzo è stato approvato il bilancio di previsione per il biennio 2017-2019. Un prospetto economico per cui è stato necessario un lavoro di revisione capitolo per capitolo da parte del sindaco Gianluca Piva, con l’Assessore al bilancio Barbara Sturaro e la Giunta, per ridurre le spese senza inficiare il lavoro e i progetti comunali.

«Sono state garantite le coperture per gli stipendi dei dipendenti e non sono stati toccati gli stanziamenti a favore delle scuole dell’infanzia, elementari e medie, sono state ridotte le tariffe per il servizio mensa, abbiamo mantenuto le risorse per il settore sociale, perché le richieste di aiuto da parte delle famiglie e delle persone in difficoltà sono in continuo aumento e soprattutto non abbiamo aumentato la tassazione» ha spiegato il sindaco.

Per precauzione, poi, è stata presa la decisione di accantonare una cospicua parte dell’avanzo per coprire eventuali debiti derivanti dal Consorzio Pd Sud e Pd Tre Srl, le cui sorti sono ancora incerte. Una situazione complessa che va ad aggiungersi alle problematiche riguardanti «l’emergenza migranti mal gestita da questo Governo che da mesi e mesi riguarda il nostro territorio, e che coinvolge in prima linea le nostre Amministrazioni locali creando solo difficoltà, è facile comprendere quale sia lo scollamento tra i nostri Comuni e Roma» ha sottolineato Gianluca Piva.

 

Salva Articolo

Lascia un commento