“Diversa-mente karate”, a Lozzo Atestino l’arte marziale è a misura di disabile

Il progetto è nato dalla collaborazione tra Comune e il Fighters Karate Team. Cinque gli atleti finora iscritti al corso che prevede lezioni settimanali da un'ora ciascuna

610

LOZZO ATESTINO. “Diversa-mente karate” è il nome del progetto sviluppato con successo dall’associazione sportiva “Fighters Karate Team” della maestra Mariella Zen, in collaborazione con l’assessorato allo Sport del Comune di Lozzo Atestino. L’iniziativa vede come protagoniste le persone con disabilità mentale, fisica o sensoriale, che settimanalmente – il sabato dalle 16 alle 17, presso la palestra della scuola primaria – partecipano alle lezioni di karate tenute Alice Gazziero, operatrice sportiva per la disabilità certificata Asi. Attualmente sono cinque gli atleti iscritti al progetto che ha preso il via a inizio ottobre.

«L’attività ha lo scopo di dimostrare che tutti hanno la possibilità di poter svolgere questa arte marziale perché permette di riconoscere le proprie capacità e di sviluppare, potenziare, accrescere le proprie abilità» spiega Mirko Longhitano, assessore a Sanità, Sport e Politiche Giovanili del Comune di Lozzo Atestino. «Il karate non ha solo effetti a livello fisico, ma anche psicologico, sociale-relazionale» precisa Alice Gazziero. «Le arti marziali sono sport completi che aggiungono a una preparazione atletica attenta ed esaustiva, un supporto morale, un aiuto e una crescita delle persone anche dal punto di vista affettivo, delle capacità relazionali e dell’autostima». La quota d’iscrizione mensile è di 20 euro. Per maggiori informazioni è possibile contattare il 338 2164361.

Salva Articolo

Lascia un commento