Basket, il Redentore regge due quarti ma il San Bonifacio è troppo forte

226

ESTE. Niente da fare per il Redentore nel saturday night della nona giornata di ritorno del girone verde di serie D: all’Itis Euganeo la squadra atestina non riesce a ribaltare il pronostico e cede 64-87 contro il più quotato San Bonifacio. Gli uomini di Baù per buona parte della gara sono autori di una discreta prestazione e nei primi 18’ tengono testa ai veronesi, trovando anche valide soluzioni offensive. Tra la fine del secondo e l’inizio del terzo quarto però gli ospiti abbassano le serrande in difesa e diventano spietati in attacco. La partita, di fatto, si chiude qui: i padroni di casa continuano a macinare gioco e canestri ma non scendono mai sotto i 18 punti di svantaggio. Merito anche di una Sambo che gestisce il risultato con grande sicurezza e, appena serve, colpisce dall’arco con precisione chirurgica.

I biancorossi, che devono fare i conti con diversi forfait importanti (su tutti quelli di Scarambone e Trimarchi) e con alcuni uomini chiave ancora lontani dalla loro condizione ottimale (capitan Ianno in primis), reggono l’urto dei veronesi nei primi 10’ (16-23). Ma è il secondo quarto quello in cui fanno vedere le cose migliori: la tripla di Franchin che scrive il 29-29 è la logica conseguenza di una fase offensiva che, pick and roll compreso, per qualche minuto funziona come mai in questa stagione. Il San Bonifacio, però, ci mette poco a riprendere le redini del match. Gli uomini guidati in panchina dal duo Benedetti-Notaro sono protagonisti di una chiusura di frazione praticamente perfetta e in un amen scappano sulla doppia cifra di margine (35-48 al 20’). Il colpo non è dei più facili da assorbire e infatti dopo l’intervallo i biancorossi scivolano anche a -30, rischiando che la sconfitta assuma le proporzioni della disfatta. Se questo non succede è grazie al risveglio finale: il Redentore si affida all’asse Roin-Perencin e, nonostante le stoppate di un dominante Ndiarka, sfonda quota 60 alla voce dei punti segnati. Termina 64-87.

Domenica tranquilla per il Bam, che riceverà in casa la cenerentola Gemini. Avversario ostico invece per il Solesino, che se la vedrà con la sorprendente Arcella.

Serie D girone verde, nona giornata di ritorno: Redentore San Bonifacio 64-87, Mestrino-Limena 59-63, Virtus Isola-Noventa, Abano Montegrotto-Gemini, Altavilla-Roncaglia, Araceli Vicenza-L’Argine, Peschiera-Vigodarzere, Solesino-Arcella

Classifica: Abano Montegrotto 42, Virtus Isola 40, Limena 36*, San Bonifacio 34*, Solesino 28, Peschiera e Altavilla 26, Roncaglia e Arcella 24, Araceli Vicenza 22, Mestrino 20*, L’Argine 16, Vigodarzere 12, Redentore 10*, Noventa 6, Gemini 4
* Una partita in più

Salva Articolo

Lascia un commento