Basket, playoff: Redentore e Terme Euganee, è finale!

164

20160506_224037

Terminata la regular season, i playoff stanno entrando nel vivo. Soprattutto nel campionato di Promozione, dove nella griglia B il Redentore Este prenota un posto in finale dominando in gara 2 la Nuova Pallacanestro Dese (76-59). Dopo l’impresa esterna della prima sfida, gli atestini, ancora imbattuti in post season, confezionano il capolavoro tra le mura amiche e chiudono la serie sul 2-0. Una vittoria in discussione solo nel primo quarto, perché tra secondo e terzo le Furie Rosse, in serata di grazia, scavano il solco, toccando anche le 23 lunghezze di vantaggio. A quel punto gli ospiti si scuotono e tentano di rientrare con un break di 9-0, ma non riescono mai ad avvicinarsi oltre il -12 e ad impensierire i padroni di casa. Alla fine è festa grande in campo e sugli spalti per un traguardo che, visti gli alti e bassi del campionato (concluso al quinto posto), difficilmente qualcuno avrebbe pronosticato.

Soddisfatto coach Baù. «Abbiamo sempre avuto la speranza di arrivare a giocarci la serie D ma senza mai avere nessun tipo di pressione sulle spalle. Stasera i ragazzi hanno dimostrato che possono giocarsela a questi livelli, non tanto tecnicamente ma come spirito di squadra. Vogliamo portare a Este un risultato straordinario per i 50 anni della società, è un’occasione unica per tanti di noi». In gara 2 è stato determinante anche l’apporto delle cosiddette seconde linee. «La chiave che ci ha permesso di andare in fuga è stata la loro difesa nel secondo quarto. Nella gestione del vantaggio, invece, è emersa l’esperienza dei veterani». Ora in finale gli atestini se la vedranno con una tra Noventa e Paese, la cui serie è sull’1-1. «Per noi sarà una sfida molto dura. Credo che ci troveremo di fronte il Noventa, che ci ha battuto in entrambi gli ultimi due scontri diretti. E’ una squadra che soffriamo molto, facciamo fatica a difendere i loro giocatori e avremo nel complesso pochissime possibilità di farcela. Però la pallacanestro è uno sport imprevedibile e dai miei ragazzi mi aspetto di tutto. Anche se non partiamo da favoriti, lotteremo di sicuro fino in fondo».

Lo stesso obiettivo viene raggiunto, nella griglia C, da un’altra squadra della Bassa: il Terme Euganee, che in gara 2 schianta fuori casa 78-47 il Nuovo Basket Rovigo. In finale troverà Motta o Camposampiero. Nella griglia A approda all’ultimo atto anche l’Arcella, capace di liquidare 69-45 Eraclea. Ad attenderla una tra Virtus Mansué e Valbelluna Basket. In serie D l’Abano Montegrotto, che agli ottavi dei playoff affronta il Pool OlimpiaSile, è fermo sull’1-1 e stasera in casa ha la chance di guadagnarsi il passaggio del turno.

Salva Articolo

Lascia un commento