Rifiuti, Mortandello a Etra: «Adigest dev’essere sostituita, non è più gradita»

Il sindaco è una furia e chiede che la ditta subappaltrice dei servizi di asporto rifiuti e nettezza urbana venga rimpiazzata: «Continui disservizi, situazione indecorosa per una città turistica»

1300

MONTEGROTTO TERME. Adigest, la ditta che ha preso in subappalto il servizio di asporto rifiuti e la nettezza urbana a Montegrotto, Teolo e Torreglia, non è più gradita sul territorio comunale sampietrino e deve essere sostituita. A chiederlo, tramite una lettera inviata direttamente a Etra, la società incaricata del servizio, è il sindaco Riccardo Mortandello, stanco di ricevere costanti e numerose segnalazioni dei cittadini in merito ai disservizi registrati in città.

«Nonostante sia stato concordato fra Etra e l’Amministrazione di rivedere le frequenze del servizio spazzamento degli spazi pubblici e degli svuotamenti dei cestini, al fine di razionalizzare e coprire tutte le zone compresi i nuovi quartieri – spiega il primo cittadino – «persiste da parte di Adigest una carenza nello svolgimento dei due servizi suddetti, in quanto spesso vengono saltate immotivatamente delle strade e delle zone che creano situazione indecorose. Abbiamo verificato attraverso i nostri uffici che la causa principale di questi disservizi è dovuta alla disorganizzazione della ditta, con un risultato mediocre e improponibile per una località turistica».

«Dal momento che sono già state avviate numerose contestazioni, che hanno comportato l’applicazione di pesanti penali da parte di Etra alla ditta in questione e che tutto ciò non ha portato ad alcun risultato concreto, l’Amministrazione ha comunicato a Etra che Adigest non è gradita in questo territorio comunale, poiché ritenuta non all’altezza di svolgere un adeguato servizio di spazzamento e di svuotamento cestini e non concorre al decoro della nostra città». Da qui la richiesta a Etra di sostituire Adigest «con un’altra idonea e qualificata ad operare in zona turistica, o in subordine di provvedere direttamente con i suoi mezzi e personale per garantire che il servizio venga svolto in modo corretto ed evitare le tante intollerabili situazioni di disagio» conclude Mortandello.

Salva Articolo

Lascia un commento