Parco Colli, i sindaci consegnano le proposte di perimetrazione alla Regione

448

ESTE. Quattordici dei quindici Comuni il cui territorio è compreso nel Parco Regionale dei Colli Euganei hanno consegnato alla Regione Veneto le proprie proposte in merito alla zonizzazione del Parco stesso. Lo ha comunicato Cristiano Corazzari, assessore regionale al Territorio e ai Parchi. Nove di questi, Abano Terme, Arquà Petrarca, Baone, Battaglia Terme, Este, Monselice, Montegrotto Terme, Rovolon e Torreglia, hanno confermato la volontà di mantenere l’attuale perimetro. Cinto Euganeo e Lozzo Atestino hanno chiesto un piccolo ampliamento; Vo’ e Teolo, al contrario, un restringimento di modesta entità. Più rilevante la riduzione richiesta da Galzignano Terme. L’unico Comune a non essersi ancora pronunciato è Cervarese Santa Croce.

«La consegna delle proposte dà continuità e concretezza al rapporto di collaborazione istituzionale che abbiamo instaurato e che produrrà sicuramente vantaggi in termini di tutela dell’area e benefici alle comunità che in essa vivono. Contrariamente a quanto afferma chi strumentalizza per fini politici questa vicenda» puntualizza Corazzari «la Regione, oltre a non avere alcuna intenzione di smantellare il Parco, formulerà addirittura una proposta che potrebbe portare all’ampliamento dello stesso, così come richiesto dai sindaci interpellati». Ora la Regione approfondirà le istanze inviate e le elaborerà in un piano di sintesi. Il documento sarà poi restituito ai Comuni e sottoposto all’approvazione dei quindici Consigli comunali.

Salva Articolo

Lascia un commento