Montagnana a Colori, mozione sulla nuova Sr 10

«Il Comune di Montagnana si faccia parte attiva per arrivare il più presto possibile a completare l'opera». Il documento dovrebbe essere discusso nel prossimo Consiglio

841
(Il Comune di Montagnana)

MONTAGNANA. La Bassa torna a chiedere a gran voce la strada che tante volte le è stata promessa. Dopo l’appello lanciato nei giorni scorsi dal sindaco di Ospedaletto Giacomo Scapin, anche Montagnana a Colori per bocca del proprio portavoce Matteo Mardegan riporta l’attenzione sulla nuova Sr 10, oggi ancora mancante del tratto di 41 chilometri che metterebbe in comunicazione Carceri e Legnago. Il gruppo ha depositato un’apposita mozione affinché il Comune di Montagnana si faccia parte attiva per raggiungere l’obiettivo. Nel testo del documento si mettono in luce le ragioni principali che spingono a insistere sulla realizzazione dell’opera.

In primis il traffico che passa attualmente per la vecchia Sr 10 e grava sulla frazione di Borgo San Zeno causando problemi di insicurezza e di inquinamento ambientale. In secondo luogo l’esigenza di collegare il montagnanese con l’ospedale Madre Teresa di Calcutta di Monselice. Di conseguenza, secondo Mardegan, «è assolutamente necessario che il Comune di Montagnana si faccia portatore di un ruolo attivo e responsabile nei confronti degli enti superiori istituzionalmente coinvolti affinché la nuova Sr 10 venga realizzata nel più breve tempo possibile». In particolare la mozione chiede alla Giunta di coordinarsi con le altre Amministrazioni del territorio e con le categorie economiche, pretendendo la definizione di un cronoprogramma dei lavori e vigilando sul suo rispetto. Il documento dovrebbe essere discusso nel prossimo Consiglio comunale.

Salva Articolo

Lascia un commento