Montagnana, Borghesan la spunta nel testa a testa con Arzenton e si riconferma

361

MONTAGNANA. Alla fine l’ha spuntata, ma non ha avuto vita facile Loredana Sandra Borghesan nel riconfermarsi a sindaco di Montagnana. A metterle i bastoni tra le ruote c’ha provato Claudio Arzenton, ossia colui che fino ad aprile era il suo vicesindaco e che dopo la rottura insanabile aveva deciso di dare vita al gruppo “Montagnana Progetto Comune“. Un testa a testa sul filo della scheda elettorale che ha visto prevalere “Montagnana per Te” per circa 200 voti: 1.868 (il 36,34%) per la Borghesan, 1.664 (32,37%) per Arzenton. Entra in consiglio anche Matteo Mardegan con la sua “Montagnana a Colori“, espressione civica del centrosinistra (20,21% totale, frutto di 1.039 preferenze). Più staccati Nicola Correzzola (“Movimento Cittadino” raggiunge l’8,33%, 428 voti) e Stefano Saoncella (“Montagnana Comunità e Sviluppo” raccoglie solo 142 voti, che corrispondono al 2,76%). In calo l’affluenza generale: -5% rispetto al 2011 (dal 72,60% al 67,67%).

Tra i candidati consiglieri, recordman di preferenze è Cristina Carlotta Smanio, di “Montagnana per Te”: ben 275 le schede che portano il suo nome. Nella lista vincitrice sopra quota 200 anche Matteo Mantoan (234) e Valentino Girlanda (213). Elisa Moro (266) e Gian Paolo Lovato (204) sono i top scorer per Arzenton. Ecco una prima bozza di Consiglio Comunale. Montagnana per Te: Cristina Carlotta Smanio, Matteo Mantoan, Valentino Girlanda, Anna Maresi, Alberto Trevisan, Giulia Marchioro, Beniamino Veronese, Matteo Scarmignan; Montagnana Progetto Comune: Claudio Arzenton, Elisa Moro, Gian Paolo Lovato. Montagnana a Colori: Matteo Mardegan.

Salva Articolo

Lascia un commento