Elezioni, Zaramella: «Noi in crescita, alle urne potrebbero esserci sorprese»

100

este sicura elezioni 2016Anche “Este sicura” affila le lame per la campagna elettorale, che sta ormai entrando nel vivo. Lo conferma il leader e candidato sindaco Carlo Zaramella. «Stiamo promuovendo due raccolte firme. La prima è relativa all’ipotesi di far ricadere sulla prossima bolletta dei rifiuti il pesante debito contratto dalla società Padova Tre Srl. Così, se malauguratamente questa possibilità dovesse affacciarsi in Consiglio comunale, noi avremo dalla nostra la forza dei cittadini per dire a gran voce che la responsabilità non deve ricadere sulle loro tasche».

La seconda riguarda invece il tema della sicurezza, in particolare una proposta di legge sulla legittima difesa della casa e dei beni che va nel senso di una maggiore tutela per chi si difende. «Mentre gli altri consiglieri si sono limitati a fare copia e incolla sulle bacheche Facebook invitando ad andare a firmare in ufficio anagrafe, noi abbiamo portato l’ufficio anagrafe in mezzo alle persone. Abbiamo acquisito i moduli e siamo scesi in piazza, e lo faremo tutti i sabati fino al 31 maggio. Cominceremo anche a girare i quartieri e le frazioni con il porta a porta, per ascoltare i cittadini, dar loro l’opportunità di firmare e presentare le nostre idee».

Zaramella sta poi valutando l’apertura di una seconda civica in appoggio alla sua candidatura. «L’entusiasmo che sta nascendo è notevole e ci dispiacerebbe escludere chi desidera spendersi davvero per la campagna. In ogni caso, il requisito fondamentale per far parte del progetto rimane non avere scheletri nell’armadio, né legami con la vecchia politica». Quanto alle altre forze in campo, il consigliere di opposizione è categorico: non ci saranno alleanze. «Al primo turno noi corriamo da soli. Siamo tranquilli, perché i dati ci dicono che viaggiamo verso una percentuale a due cifre. Guardiamoci intorno: da un lato si sceglie la continuità, dall’altro la promozione dell’immagine. Poi invece ci siamo noi, con la nostra proposta genuina. E alle urne potrebbero esserci sorprese…»

Salva Articolo

Lascia un commento