Un tuffo nel passato con Abano Celtica

178
(Foto di Riccardo Castellotti, fonte: www.irlandaonline.it)
(Foto di Riccardo Castellotti, fonte: www.irlandaonline.it)

ABANO TERME. Questo week-end il Comune aponense ospiterà la seconda edizione di “Abano Celtica – Il Festival delle Antiche Tradizioni” nell’area verde del Parco Urbano Termale, manifestazione resa possibile dalla collaborazione tra il Comune di Abano Terme, il Clan del Toro e la direzione artistica di Achille Vaccari.

La festa inizierà venerdì 1° aprile dalle ore 19 con l’apertura dei mercatini e del quartiere enogastronomico, alle 20 ci sarà l’inaugurazione ufficiale con la presenza degli amministratori e la serata proseguirà a suon di concerti, spettacoli e fiaccolate. Proseguirà nella giornata di sabato 2, giornata ricca di appuntamenti, dalle ore 10 con gli immancabili mercatini, apertura dei campi storici, svariati laboratori e giochi particolari come il “gaelic football” o “erbaruna pagiuga”, conferenze sulla cultura celtica, recite, concerti, fiaccolate e spettacoli di fuoco; dalle ore 16 fino alla fine del pomeriggio vi sarà di sottofondo la musica di Andreaste, cantante e autore folk. Alla fine delle prime due giornate, alle 23.30, verranno accesi i fuochi sacri di Abano Celtica, a cui parteciperanno tutti i gruppi storici (Clan del Toro, Teuta Cenomanes, Teuta Nertobacos, Venetkens, Legio Vi Ferrata, Legio X, Utis Bedo) e il pubblico. Il festival terminerà domenica 3, dopo un’intensa giornata di laboratori, sfilate, mercatini, conferenze e spettacoli: alle 19 il saluto musicale conclusivo con la presenza di Siegel Senones. Per il programma completo clicca qui.

Per qualsiasi informazione è possibile consultare l’evento Facebook (cliccando qui), mandare una e-mail all’indirizzo info@abanoceltica.it o segreteria@abanoceltica.it oppure chiamare Alessandra al numero 3382483331 o il numero 3388050215. In caso di maltempo la manifestazione si svolgerà presso il Teatro Comunale Magnolia all’interno del Parco Termale Urbano. L’ingresso è libero.

Salva Articolo

Lascia un commento