I maestri Burato e Bosna in concerto a Cervarese Santa Croce

Il celebre duo pianoforte-violoncello si esibirà sabato sera per sostenere il programma educativo del dipartimento “Suzuki” dell’associazione Pop Corner Music & School

581

(Informazione pubblicitaria)

CERVARESE SANTA CROCE. Un prestigioso concerto in duo per violoncello e pianoforte per sostenere il programma educativo del dipartimento “Suzuki” dell’associazione Pop Corner Music & School. L’appuntamento è per sabato 28 ottobre alle ore 21 presso il suggestivo Oratorio di Cervarese Santa Croce. A regalare ai fortunati ascoltatori la loro straordinaria ed emozionante arte saranno il pianista Cristiano Burato, considerato a livello internazionale uno dei maggiori della sua generazione, e il violoncellista Pietro Bosna, che fa parte dell’importante complesso “I Musici” con il quale si esibisce da solista in tutto il mondo.

Il programma prevede l’esecuzione della Sonata, op. 69 in La maggiore di Beethoven, della Fünf Stücke im Volkston, op. 102 di Schumann e della Sonata in La maggiore di Franck. Una serata speciale all’insegna di una musica intensa e piacevole, in grado di toccare le corde più profonde dell’anima, che attinge dal più importante repertorio cameristico della formazione pianoforte-violoncello e lascerà sicuramente molto a quanti vorranno parteciparvi.

Il dipartimento “Suzuki”, affiliato all’associazione Pop Corner Music & School di Montegalda (Vicenza), segue l’omonimo metodo di filosofia educativa musicale, elaborata dal violinista giapponese Shinichi Suzuki nella prima metà del XX secolo e basata sulla seguente idea: come un bambino impara a parlare ascoltando e ripetendo continuamente le parole dette dai genitori, così impara a suonare ascoltando e ripetendo continuamente un frammento musicale, un ritmo, una melodia che gli stessi genitori, “addestrati” dall’insegnante, gli proporranno nel corso della giornata.

Poiché la musica sarà a questo punto entrata a far parte in modo naturale della vita del bambino e della sua famiglia, diventerà “metodo di vita”, attraverso il quale costruire il carattere, coltivare il buon gusto, sviluppare le buone maniere, imparare ad entrare in relazione con gli altri rispettando le regole e affinando la propria sensibilità. In definitiva, quindi, aiutare i ragazzi a formarsi come migliori cittadini possibili attraverso la disciplina della musica. Per acquistare i biglietti dell’evento o effettuare una donazione volontaria a favore del dipartimento “Suzuki” è possibile cliccare qui.

Salva Articolo

Lascia un commento