La Fiera delle Parole diventa itinerante: il clou a Este il 1° maggio

157
(Fonte foto: nordestboulevard.it)
(Fonte foto: nordestboulevard.it)

Gli organizzatori l’avevano promesso: la Fiera delle Parole non avrebbe chiuso, si sarebbe soltanto trasferita. E così è stato. La decima edizione della manifestazione letteraria moltiplica i propri appuntamenti dislocandoli in tre diverse sedi: Padova, ma anche Este e Riviera del Brenta. La decisione del sindaco patavino Massimo Bitonci di non rifinanziare l’evento – che ogni anno portava nella città del Santo 70 mila persone – aveva causato scalpore nell’opinione pubblica padovana. Il primo cittadino aveva poi rimpiazzato la Fiera con il festival “Babele“, organizzato dal nuovo consulente culturale del Comune, il celebre critico d’arte Vittorio Sgarbi.

La nuova Fiera itinerante parte quindi da Padova con tre incontri, tutti al Cinema Teatro Mpx, sempre dalle ore 18: si comincia giovedì 14 aprile con Dacia Maraini e Umberto Curi, con i due autori che approfondiranno i temi trattati nei rispettivi libri, “La bambina e il sognatore” e “La porta stretta. Come diventare maggiorenni”. Giovedì 21 aprile Antonio Pennacchi, insieme ad Adone Brandalise, presenterà il suo “Canale Mussolini”, mentre giovedì 12 maggio sarà la volta di Paolo Di Paolo e del suo nuovo romanzo “Una storia quasi solo d’amore”. Dal 14 al 22 settembre la manifestazione farà invece tappa nella Riviera del Brenta: Camponogara, Campolongo Maggiore, Campagna Lupia, Mira, Dolo, Fiesso, Fossò, Vigonovo e Stra faranno rete in un ideale tour letterario, in cui ogni Comune sarà protagonista per un giorno.

Ma il vero clou della Fiera delle Parole 2016 sarà la tre giorni ospitata da Este, nel weekend del 1° maggio: una fitta programmazione di incontri che verrà inaugurata venerdì 29 aprile con Roberto Vecchioni, grande cantautore e scrittore nonché vincitore del Festival di Sanremo del 2011, che presenterà il suo romanzo “La vita che si ama. Storie di felicità”. Tra sabato 30 aprile e domenica 1° maggio, sul palco di piazza Maggiore saliranno artisti, scrittori, giornalisti e vignettisti del calibro di Francesco Guccini, Samuele Bersani, Valerio Massimo Manfredi, Mario Tozzi, Andrea Vitali, Umberto Curi, Giulio Giorello, Umberto Galimberti, Corrado Augias, Serena Dandini, Sergio Staino, Francesco Tullio Altan, Elle Kappa, Giulio Casale e molti altri. Un appuntamento da non perdere.

Salva Articolo

Lascia un commento