Una radio che suona dal vivo, ma è una band: ecco i RadioLine

"Radio live show" è il nome del format ideato dal gruppo di Monselice. Le hit pop, funky e rock dagli anni '70 a oggi sono mixate in diversi medley con tanto di speaker radiofonica

1711

MONSELICE. Una radio che suona dal vivo, ma è una band. Con tanto di speaker ad accompagnarne l’esibizione. Non stiamo facendo confusione, è proprio così: si chiama “radio live show” ed è il format di spettacolo musicale sperimentato dai RadioLine – sia italiana o anglofona, la pronuncia è comunque corretta -, gruppo nato a Monselice nel novembre 2016 ma ufficialmente apparso sulla scena locale solo nello scorso mese di maggio.

Vittoria Vanzetto è la voce della band, Alessandro Gallo (chitarra), Leonardo Negrello (basso), Edoardo Visentin (batteria) e Marco Marabese (tastiere) i musicisti ideatori del progetto; galeotto il loro comune impegno come insegnanti di musica al circolo OnStage. Una volta saliti sul palco, i cinque svestono i panni della classica band e si trasformano in una stazione radiofonica viva, che suona per davvero tutti i pezzi passati per le proprie frequenze. I brani riprodotti, seppur temporalmente distanti tra loro, sono mixati in diversi medley e legati dal medesimo genere musicale. Le hit dei RadioLine variano tra pop, funky e rock, in un periodo compreso tra gli anni Settanta e i nostri giorni: dai Doobie Brothers a Bruno Mars, da Diana Ross ai Jamiroquai.

A partire dalle prossime date le performance della band saranno accompagnate dalla voce di Anna Scomparin, speaker radiofonica che avrà il compito di presentare i brani in esecuzione e intrattenere il pubblico presente. «È un modo inedito di fare musica cover, che sta piacendo moltissimo» racconta Edoardo Visentin, il batterista del gruppo. La prima esibizione alla Festa della Pizza organizzata da Stuzzico 19.26 non è passata inosservata: in breve tempo i RadioLine sono stati contattati da altre feste della birra (Tribano, Solesino, Pernumia) e hanno partecipato alla Notte Bianca di Monselice, a fine agosto.

La band tornerà allo Stuzzico il 3 novembre, all’interno della programmazione del venerdì dedicata ai più noti tributi e gruppi cover del Veneto. «A differenza di tutte le altre band presenti nel calendario, come ad esempio Diapason, Dj Yano e Shary Band, presenti da anni nel giro delle feste della birra, siamo gli unici a non avere alle spalle un’agenzia di booking e management. L’inserimento in questo contesto tutt’altro che facile conferma la bontà del lavoro che stiamo facendo» commenta orgoglioso Visentin. I RadioLine sono presenti con i propri profili social sia su Facebook che su Instagram.

Lascia un commento