A lezione di groove con Malaman e Beggio

279

Due autentici top players vicentini in arrivo a Este: Federico Malaman (di Noventa Vicentina, classe 1979) e Mauro Beggio (nato nel 1970 a Valdagno) – rispettivamente bassista e batterista – dopo gli studi accademici hanno inanellato una serie di collaborazioni prestigiose con artisti famosi del panorama musicale italiano e internazionale.

Un curriculum quantomeno invidiabile per entrambi: Malaman ha duettato con alcuni tra i bassisti più famosi e influenti al mondo (Victor Wooten, Hadrien Feraud, Henrik Linder ecc.), passando per l’orchestra della RAI e affiancando volti noti italiani come Paolo Belli e Mario Biondi. Anche Beggio – scoperto dal grande jazzista Enrico Rava – vanta numerose collaborazioni con musicisti italiani di caratura internazionale, tra cui spicca il nome di Stefano Bollani. Un biglietto da visita straordinario per i protagonisti della clinic “Fratelli Ritmici”, organizzata dai Giovani d’Este che si terrà sabato 4 febbraio, a partire dalle ore 18:00, presso la sala conferenze della scuola di musica Nautilus di Este, in prima linea sin dagli esordi nel proporre attività culturali degne di menzione.

Argomento chiave della clinic sarà dunque il groove, ovvero il portamento del ritmo che nasce dall’intesa simbiotica tra basso elettrico e batteria. Federico e Mauro parleranno anche del solismo concernente i rispettivi strumenti, raccontando sia le esperienze individuali che quelle vissute insieme. Un altro topic a cui verrà dedicato ampio spazio riguarderà l’importanza di conoscere una discreta varietà di nozioni basate su stili diversi, fattore che costituisce a tutti gli effetti una delle principali prerogative di un musicista moderno.

Le richieste di partecipazione sono già sopraggiunte numerose, tuttavia le prenotazioni rimangono aperte, sebbene ancora per poco. Ottima occasione di confronto e di approfondimento per tutti gli appassionati, questa clinic offre la possibilità di osservare da vicino il punto di vista di due musicisti eccellenti, pronti a fornire esempi estemporanei per andare a fondo nei dettagli più tecnici.

Salva Articolo

Lascia un commento