Ruba in casa di anziani spacciandosi per dipendente Ulss: denunciata

Sarebbe stata riconosciuta in fotografia dalle vittime. Il bottino complessivo del furto ammontava a tremila euro

148

ESTE. È stata individuata e denunciata per furto in abitazione una delle due donne che lo scorso 8 settembre si sarebbero presentate a casa di una coppia di anziani atestini spacciandosi per dipendenti dell’Ulss e portando via denaro contante e monili in oro. Si tratta di una 46enne di etnia sinti, già nota alle forze dell’ordine, domiciliata nel vicentino. I carabinieri della stazione di Este, una volta raccoltala denuncia e delineato il modus operandi delle malintenzionate, si sono subito messi in contatto con i colleghi di Vicenza, dove si era verificato un episodio simile. Sono quindi risaliti alla 46enne, che sarebbe stata riconosciuta in fotografia dalle vittime. Le due finte operatrici dell’Ulss, dopo aver distratto gli anziani coniugi dicendo di dover dare loro informazioni sulle pensioni, li avevano separati, aspettando il momento opportuno per mettere in atto il colpo. Il bottino complessivo ammontava a tremila euro.

Salva Articolo

Lascia un commento