Rischia di rimanere impiccato potando un albero: pensionato salvato dal nipote

Secondo le prime ricostruzioni la vittima, un pensionato, ha perso l'appoggio ed è caduto dalla scala, finendo a oscillare per aria con una corda stretta attorno al collo. Sul posto anche l'eliambulanza

337

MEGLIADINO SAN FIDENZIO. Secondo le prime ricostruzioni, stava potando un albero in giardino ma ha perso l’appoggio ed è caduto dalla scala, finendo a oscillare per aria con una corda stretta attorno al collo. Protagonista della brutta avventura un pensionato di Megliadino San Fidenzio. A salvarlo la pronta reazione del nipote, un 19enne di Este che ha tagliato la fune, liberando il nonno ed evitando guai peggiori. L’anziano ora è ricoverato in prognosi riservata all’ospedale di Padova, ma non sarebbe in pericolo di vita.

L’incidente, che per poco non si è trasformato in tragedia, si è verificato giovedì mattina attorno alle 10,30. L’uomo era salito su una scala a pioli per potare una pianta ad alto fusto del proprio giardino e si era assicurato con una fune legata attorno al busto, fissata alla pianta stessa. All’improvviso, per cause ancora da chiarire, ha messo il piede in fallo ed è rimasto sospeso nel vuoto. Il nipote, resosi conto del pericolo, non ci ha pensato su due volte e ha tagliato la corda che si era attorcigliata attorno al collo del’anziano, scongiurando l’impiccagione. Il pensionato non rischierebbe la vita ma, anche a causa della caduta, potrebbe aver riportato lesioni alla colonna vertebrale. Sul posto, oltre alla Polizia Locale dell’Unione Megliadina e al personale del 118, è intervenuta l’eliambulanza.

Lascia un commento