Quindicenni tentano furto in casa, arrestate

Il proprietario non si era accorto di nulla ma i vicini, insospettiti da alcuni rumori, hanno chiamato i carabinieri, che hanno colto le due ragazzine sul fatto

1928

MONTAGNANA. Rompono una finestra e si introducono in casa per rubare, ma i vicini chiamano i carabinieri, che le colgono sul fatto e le arrestano. Il fatto risale al tardo pomeriggio di sabato scorso, quando due 15enni, di etnia Rom, una delle quali già nota alle forze dell’ordine, hanno provato a commettere un furto in un’abitazione di viale Trento. Il proprietario, un anziano che in quel momento si trovava al piano superiore, non si è accorto di nulla. I rumori prodotti dalla coppia di malintenzionate hanno però messo in allarme i vicini, che hanno prontamente contattato il 112. Sul posto sono state fatte convergere tre pattuglie, provenienti da Montagnana, da Carmignano e da Solesino. I militari hanno colto le due ragazzine in flagranza di reato dentro la casa. Entrambe sono quindi state arrestate per tentato furto e condotte presso il centro di prima accoglienza dell’Istituto pentitenziario minorile di Treviso.

Salva Articolo

Lascia un commento