Nuova Sr 10, progetto definitivo di Veneto Strade entro il 2018

L'impegno assunto lunedì pomeriggio dall'assessore regionale ai Lavori Pubblici Elisa De Berti durante la riunione con una ventina di sindaci della Bassa

1271
(La riunione con i sindaci e l’assessore De Berti a Este)

ESTE. La nuova Sr 10? S’ha da fare. Questo, almeno, è l’impegno che l’assessore regionale ai Lavori Pubblici Elisa De Berti ha assunto ieri pomeriggio nel corso della riunione convocata presso la sala consiliare del municipio di Este con i sindaci del territorio. Presenti una ventina di amministratori (tra i quali spiccava l’assenza in segno di protesta per le mancate promesse del passato di Marco Balbo, rappresentante di Urbana) oltre a De Berti e al consigliere Massimiliano Barison. I primi cittadini hanno sollecitato il completamento dell’opera che oggi si ferma a Carceri e che dovrebbe arrivare, una volta conclusa, a Legnago. «Abbiamo chiesto di costruire una strada a due corsie e senza pedaggio, procedendo per stralci ma nel modo più rapido possibile» spiega il sindaco di Montagnana Loredana Borghesan.

La risposta è stata positiva: tramontata la concessione (il privato che doveva realizzare l’opera recuperando la spesa con il pedaggio si è di fatto tirato indietro), la Regione è pronta ad affidarsi alla partecipata Veneto Strade per redigere il progetto definitivo entro il 2018. «Il tavolo di lavoro indetto dall’assessore De Berti ha dato i suoi frutti – afferma il sindaco di Este Roberta Gallana – Si tratterà di continuare in uno spirito di collaborazione per rispondere alle problematiche di un traffico pesante che attanaglia i nostri centri abitati». Soddisfatto pure il collega Giacomo Scapin di Ospedaletto: «L’incontro è andato bene, l’assessore ha preso l’impegno di ritrovarci al più presto a Venezia per la definizione del progetto». La strada dovrebbe essere realizzata per stralci.

Salva Articolo

Lascia un commento