Notte Bianca, pronto il piano per la sicurezza: 20 new jersey a difesa del centro

Città della Rocca blindata per scongiurare eventuali attacchi terroristici. Barriere in cemento all'ingresso del centro storico, strade chiuse dalle 15: ecco tutti i provvedimenti in vista di sabato sera

293

MONSELICE. Sarà una città della Rocca blindata quella che sabato sera accoglierà la quinta Notte Bianca della sua storia, un evento cresciuto esponenzialmente negli anni e giunto a toccare quota 30 mila presenze nella passata edizione. Imponente il piano per la sicurezza a cui Amministrazione, forze dell’ordine, carabinieri in congedo, polizia municipale e Protezione civile hanno lavorato per oltre quattro mesi: ben 20 new jerseyle barriere protettive in calcestruzzo – dal peso di 12 quintali l’uno verranno posizionati all’ingresso dei principali punti di accesso del centro storico, nel tentativo di scongiurare eventuali attacchi terroristici con l’utilizzo di autocarri, sulla scia delle stragi di Nizza, Berlino, Londra, Stoccolma e Barcellona. I mezzi delle forze dell’ordine, disposti trasversalmente, fungeranno sia da ulteriore barriera tra un new jersey e l’altro, sia da posti di blocco all’ingresso delle arterie minori.

Piazza San Marco diverrà il centro di coordinamento del personale di carabinieri, polizia municipale, Protezione civile e Croce Rossa presente durante la manifestazione: in totale, circa 50 persone. In tutte le strade del centro saranno inoltre posizionati una quarantina di cartelli, di un metro per 70 centimetri, sospesi sopra le teste dei visitatori, che da questi potranno attingere informazioni utili riguardo le vie di deflusso in caso di emergenza, i punti di raccolta, la posizione dei soccorsi e anche delle toilette. Monselice è la prima cittadina di medie dimensioni a seguire le disposizioni sulla sicurezza rilasciate dal Ministero degli Interni dopo i gravi incidenti di Torino dello scorso giugno e l’attentato terroristico a Barcellona di qualche giorno fa.

Via Cadorna, via Tassello all’altezza di via Costa Calcinara, via XXVIII Aprile all’altezza delle mura della parte nord, via XI Febbraio, via Argine Destro, via Verdi all’altezza di via Squero, via Cavallotti, via Garibaldi, via Celio e via Santarello sono le strade che verranno chiuse e presidiate a partire dalle ore 15 del pomeriggio. Da giorni in città circola un volantino che ne annuncia la chiusura; per questo, tutti i veicoli parcheggiati all’interno della zona dopo l’orario indicato verranno rimossi direttamente dal carro attrezzi. Rimane infine attiva l’ordinanza che prevede il divieto di vendita di bevande per asporto in contenitori di vetro: potranno dunque circolare solo bicchieri e bottiglie di plastica.

Salva Articolo

Lascia un commento