Montegrotto, cinque disoccupati ritrovano un impiego grazie a progetto regionale

Si occuperanno di servizi di trasporto comunale, attività di pulizia, decoro urbano e supporto agli uffici. Fondazione Cariparo ha stanziato 7.500 euro, il Comune 5 mila

321

MONTEGROTTO TERME. L’assessore Betty Roetta l’aveva anticipato durante l’ultima seduta consiliare, ora è ufficiale. Il Comune di Montegrotto Terme ha approvato la convenzione di partenariato per gli interventi di “Pubblica Utilità e Cittadinanza Attiva”: il progetto regionale, cofinanziato dalla Fondazione Cariparo, che prevede l’inserimento lavorativo di disoccupati di lunga durata e di persone a rischio esclusione sociale attraverso progetti di pubblica utilità. Sono cinque le persone selezionate con una procedura a evidenza pubblica.

«Queste persone avranno la possibilità di essere impiegate in vari settori delle attività comunali, dal supporto ai servizi di trasporto alle attività di pulizia e decoro urbano, supporto agli uffici, secondo un progetto mirato per ognuno di loro» ha dichiarato l’assessore Roetta. È intervenuto con una nota anche il sindaco Riccardo Mortandello: «La Fondazione Cariparo ha stanziato allo scopo 7.500 euro, mentre il
Comune di Montegrotto Terme ha contribuito con 5.000 euro». Il primo cittadino ha poi evidenziato la propria attenzione alle situazioni di disagio sociale ed economico: «Abbiamo colto l’opportunità offerta dal progetto regionale per aiutare concretamente dei nostri concittadini che si trovano in un momento di difficoltà».

Salva Articolo

Lascia un commento