Monselice, sgomberati gli insediamenti di nomadi

I camper stazionavano da tempo in zona industriale e in via Colombo. Negli ultimi tre mesi l'Amministrazione aveva avviato una serie di rigidi controlli di carattere igienico-sanitario

561

MONSELICE. Sono stati sgomberati nei giorni scorsi gli insediamenti di nomadi presenti nel territorio comunale di Monselice. I camper stazionavano da tempo in alcune aree della città, in zona industriale e in via Colombo. Il sindaco Francesco Lunghi aveva firmato da tempo un’ordinanza che vietava la loro permanenza, ma il provvedimento era sempre stato di difficile applicazione: nonostante i solleciti ad andarsene e le sanzioni comminate, i nomadi di fatto rimanevano dov’erano. Negli ultimi tre mesi, però, l’Amministrazione ha avviato una serie di rigidi controlli di carattere igienico-sanitario, in particolare sui minori presenti negli insediamenti. Qualche giorno fa polizia locale e carabinieri si sono presentati in forze sul posto e hanno notificato l’ordinanza. Le operazioni di sgombero si sono svolte senza incidenti e i nomadi si sono rassegnati a lasciare Monselice.

Salva Articolo

Lascia un commento