L’Ogd “Terme e Colli Euganei” passa alla seconda fase: via a due cicli di incontri

Dal 17 al 22 novembre serie di appuntamenti con categorie economiche, amministratori e associazioni: «Lavoro intenso che mira a passare dall'egoturismo all'ecoturismo»

489

ABANO TERME. Si sono riuniti mercoledì a Villa Bassi Rathgeb i membri della cabina di regia dell’Ogd “Terme e Colli Euganei”, l’organizzazione di gestione della destinazione nata nei mesi scorsi che si propone di valorizzare e promuovere le destinazioni turistiche di cui porta il nome. Presenti il sindaco di Montegrotto Riccardo Mortandello – Comune capofila del progetto -, gli assessori Francesco Pozza, Carmen Gurinov e Resy Bettin per i Comuni di Abano, Battaglia e Torreglia (assente giustificato Gianni Mamprin di Monselice), i rappresentanti dei consorzi dell’area termali e delle categorie economiche. A coordinare i lavori c’era Diego Gallo di Etifor, lo spin-off dell’Università di Padova che ha assemblato il team di professionisti al quale è stato affidato il servizio di supporto direzionale e strategico.

Sono 12 le riunioni avvenute negli ultimi 5 mesi, «un lavoro intenso che mira a promuovere un’intera destinazione turistica anziché una singola località, passando dall’egoturismo all’ecoturismo» ha detto Carmen Gurinov. Un iter partecipativo che ha percorso due binari distinti ma sovrapposti: al tavolo di confronto tra tutte le parti coinvolte faceva seguito, la settimana successiva, la riunione della cabina di regia, ovvero il gruppo ristretto che ha poteri decisionali.

Ora inizia una seconda fase che prevede due cicli di incontri: il primo rivolto alle categorie economiche coinvolte nel sistema turistico, l’altro destinato ad amministratori e associazioni attive in eventi e servizi turistici. S’inizia venerdì 17 novembre al Muvi, il Museo del Vino di Vo’, per poi proseguire il 20 al Palazzo della Loggetta di Monselice, il 21 all’Istituto alberghiero “Pietro d’Abano” e chiudere il 22 nella sede dell’ente Parco Colli a Este. Nella successiva terza fase del progetto, con l’aiuto di Etifor e dello staff di management, verranno infine individuati i progetti da attualizzare e le azioni di marketing da implementare.

Salva Articolo

Lascia un commento