Este, chiesto finanziamento regionale per la sistemazione del campo di rugby

L'impianto necessita di diversi interventi, dalla messa a noma dei locali all'abbattimento delle barriere architettoniche. Nel frattempo è nato il "Forum dello sport", aperto a tutte le associazioni sportive iscritte all'albo comunale

393

ESTE. La Giunta comunale di Este ha deliberato all’unanimità la richiesta di finanziamento pari a 50 mila euro alla Regione per la sistemazione del campo di rugby “Augusteo”, affidato in gestione alla società “C’è l’Este Rugby”. «Si tratta di lavori che servono per migliorare lo stato della struttura – spiega il sindaco Roberta Gallana -. L’intervento necessario consiste nel risanamento e nella messa a norma dei vari locali, nel rifacimento degli impianti, nella posa di nuovi pavimenti e rivestimenti, nell’abbattimento delle barriere architettoniche esterne e nella creazione di bagni in più per gli spettatori. Il rugby cittadino conta su circa 190 ragazzi, tra sezione maschile e femminile, e quindi è opportuno aiutare una realtà così importante per il nostro tessuto sociale». La spesa totale da sostenere ammonta a circa 94 mila euro. In caso di concessione del finanziamento regionale, i restanti 44 mila euro saranno stanziati dal Comune atestino.

Nel frattempo è nato il “Forum dello sport”, aperto a tutte le associazioni sportive iscritte all’albo comunale. Il primo incontro si è tenuto lo scorso 22 giugno: si è discusso dell’organizzazione della Giornata dello Sport in programma per domenica 10 settembre, sono stati illustrati i bandi di affidamento dei servizi di custodia e pulizia della palestra “Ghilardi”, del campo sportivo di Deserto e dell’impianto Paleste, e sono state illustrate le modalità di assegnazione degli spazi degli impianti sportivi cittadini nella stagione 2017/2018. «Il Forum vuole essere uno strumento per dialogare con le associazioni in termini costruttivi e propositivi in merito sia ad azioni di promozione dello sport sia alla gestione delle strutture. Un momento di confronto e ascolto che ripeteremo periodicamente almeno un paio di volte all’anno» afferma l’assessore allo Sport Sergio Gobbo.

Salva Articolo

Lascia un commento