Magro il censimento dei cinghiali sul Monte Venda

365

GALZIGNANO TERME. Una seconda battuta di monitoraggio del numero dei cinghiali si è svolta ieri mattina sul Monte Venda. Dopo la tranche di domenica scorsa sul Monte Vendevolo, a Cinto Euganeo, è proseguito il progetto finalizzato a stimare la quantità di ungulati nel comprensorio collinare padovano.

L’operazione, voluta dal Parco Regionale dei Colli Euganei e coordinata dal biologo Renato Semenzato, è cominciata alle 8 di domenica mattina e ha visto la partecipazione di numerosi volontari. Circa un centinaio di membri di varie associazioni ambientaliste e animaliste si sono dati appuntamento nella meravigliosa cornice di Casa Marina a Galzignano Terme per procedere alla conta dei capi.

A partire dal sentiero Alta Via i cosidetti “battitori”, facendo rumore, convogliavano i cinghiali in direzione della schiera di volontari – disposti a semicerchio e distanziati l’uno dall’altro in modo tale da coprire un’area di circa una decina di ettari – fino al bosco dei Maronari. In questo modo è stato possibile effettuare un conteggio che andrà a sommarsi ai dati raccolti la settimana scorsa per fornire un rendiconto chiaro della situazione. Nella battuta di censimento sono stati individuati cinghiali maschi e femmine di età diverse ma il numero di capi, annotato dai volontari nelle apposite griglie, è stato inferiore alle aspettative. I dati conclusivi verranno resi noti una volta terminato il progetto.

Salva Articolo

Lascia un commento