Due nuove aule studio saranno aperte all’interno del Patronato Redentore

446

ESTE. Due nuove aule studio saranno presto disponibili presso il Patronato Redentore di viale Fiume, e aperte tutti i giorni della settimana, con orario continuato, dalle 8 alle 23 dal lunedì al venerdì e dalle 8 alle 20 il sabato e la domenica, per un totale di circa 40 posti. L’iniziativa, nata dalla collaborazione tra la Parrocchia di Santa Tecla, il Comune di Este e Sesa, punta a risolvere il noto sovraffollamento della Biblioteca civica atestina.

La struttura di via Zanchi dispone di un’aula studio da 30 posti, oltre ad alcune sale interne che vengono fruite anche da altre tipologie di utenti. Troppo poco per soddisfare le esigenze degli studenti, medi e universitari, talvolta costretti a rinunciare all’ingresso a causa della mancanza di spazi. Già lo scorso inverno, il sovraccarico registrato dalla Biblioteca civica aveva dato vita a un piccolo esodo verso il Patronato Redentore, dove nel frattempo erano state allestite alcune sale dedicate agli studenti ma disponibili in maniera non continuativa.

Ora arriva una sorta di istituzionalizzazione di un’attività «che prima veniva offerta solo in modo estemporaneo. Allo stesso tempo potremo avvicinare i giovani a questo luogo di aggregazione, condivisione e crescita. Chissà che il “co-studying” non favorisca anche la nascita di nuove idee e progetti innovativi per il futuro lavorativo dei giovani» auspica Enzo Ferro, il consigliere comunale che segue da vicino l’iter del progetto. «Le porte del Patronato sono sempre aperte verso la comunità di Este» aggiunge don Michele Majoni, direttore della struttura. L’apertura delle due aule, site al primo piano della struttura, verrà garantita dal lavoro di alcuni volontari. Saranno disponibili anche una connessione Wi-Fi e alcune postazioni adatte ai portatori di handicap.

Lascia un commento