Dramma nella Saccisica: poliziotto trovato morto nella sua auto

307

PIOVE DI SACCO. Un colpo alla testa e poi il silenzio. Si è consumata ieri sera, a Piove di Sacco, la tragedia che ha come protagonista un agente in servizio al Commissariato di Chioggia. Il poliziotto piovese, a quanto sembrerebbe – forse stanco della propria vita – ha deciso di farla finita sparandosi alla tempia.

Il corpo privo di vita del cinquantaduenne è stato ritrovato all’interno della sua auto, nella zona industriale di Piove di Sacco, non lontano dalla casa in cui viveva da solo. L’estremo gesto rimane, per il momento, inspiegabile e l’unico indizio potrebbe celarsi dietro ai mesi di malattia superati dal poliziotto. L’agente, infatti, era in convalescenza dallo scorso agosto a causa della frattura dell’omero e nella data di mercoledì 15 febbraio avrebbe dovuto fare il suo rientro in servizio. Ma così non è stato. L’uomo non presentandosi al Commissariato, ha allarmato i colleghi che, nonostante i numerosi tentativi di chiamate, non sono stati in grado di mettersi in contatto con lui. A lanciare l’allarme il capo della polizia Franco Gabrielli che ha attivato una ricerca, conclusasi nella serata di giovedì 16 febbraio quando una pattuglia della polizia stradale ha scovato l’auto dell’agente ed il suo corpo, ormai esanime.

Oltre alla polizia scientifica, sul posto sono intervenute le squadre Mobili di Padova e Venezia.

Salva Articolo

Lascia un commento