Digitalizzazione, fondi in arrivo per sette scuole della Bassa Padovana

220

MONTAGNANA. Sette scuole della Bassa Padovana sono state finanziate dal Ministero dell’Istruzione grazie al bando “Atelier creativi” previsto dal Piano Nazionale Scuola Digitale. L’iniziativa, per la quale è stato destinato un fondo complessivo di 28 milioni di euro (15 mila euro, invece, la cifra massima assegnabile ai singoli Istituti), prevede l’introduzione di nuovi strumenti e tecnologie, come per esempio stampanti e scanner 3d, per arricchire gli spazi didattici. In Veneto sono stati ammessi 133 progetti e nella Bassa le risorse arriveranno alle scuole primarie e secondarie di primo grado di Tribano, Ponso, Lozzo Atestino, Saletto, Casale di Scodosia e Montagnana. Soddisfatta la deputata Giulia Narduolo (Pd): «L’obiettivo è quello di sviluppare le competenze digitali dei nostri alunni, ma anche del personale tecnico e degli insegnanti, dando una spinta forte alla scuola italiana sul fronte dell’innovazione».

Lascia un commento