Armato di coltello sotto casa del rivale: arrestato

All'origine di tutto ci sarebbe la scoperta di una relazione sentimentale tra la moglie e un amico di famiglia. Di fronte ai carabinieri l'uomo avrebbe tentato la fuga: è accusato di atti persecutori, minaccia aggravata e resistenza a pubblico ufficiale

230

SANT’URBANO. Si sarebbe presentato sotto la casa dell’amante della moglie armato di un coltellaccio per poi tentare di scappare, anche con la forza, all’arrivo delle forze dell’ordine. Protagonista dell’episodio un 57enne residente nell’Estense, che è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Carmignano di Sant’Urbano. Secondo quanto ricostruito, nei giorni scorsi l’uomo avrebbe scoperto che la moglie era coinvolta in una relazione sentimentale con un amico di famiglia. Da quel momento sarebbero cominciati pedinamenti, offese e minacce. Non riuscendo a darsi pace, il 57enne avrebbe quindi deciso di appostarsi fuori dall’abitazione dell’amante di lei, con tanto di coltellaccio alla mano. Raggiunto dai militari dell’Arma poco lontano dalla casa, avrebbe provato la fuga. Arrestato con le accuse di atti persecutori, minaccia aggravata e resistenza a pubblico ufficiale, è stato trattenuto nelle camere di sicurezza della Compagnia di Este. Il tribunale di Rovigo ha convalidato l’arresto, disponendo per l’uomo il divieto di avvicinarsi alle vittime e di mettersi in comunicazione con loro. Oltre al coltello, al 57enne sono state sequestrate un’ascia, con la quale in precedenza si sarebbe messo alla ricerca dei due amanti, e una carabina ad aria compressa, legittimamente detenuta.

Salva Articolo

Lascia un commento